#Caroselloleaks: di PLIS in PLIS per tradire il PGT

Nella commissione territorio del 18 settembre è stata presentata la perimetrazione delle aree che andranno ad ampliare la superficie del PLIS relativa al territorio di Cernusco. Da queste aree (in rosso) vengono esclusi alcuni segmenti (in giallo), che riguardano proprio le aree oggetto del progetto di ampliamento del centro commerciale.

dett_perimetrazione

estratto dall’all. 1- Relazione descrittiva Ampliamento PLIS, a cura del comune di Cernusco, 3.09.2014

Riportiamo di seguito le motivazioni dell’esclusione:

Le aree a confine con il comune di Carugate non sono oggetto di richiesta di riconoscimento in quanto nel mese di luglio u.s. è stato approvato un Atto di Indirizzo tra i due Comuni (Cernusco S/N e Carugate) finalizzato all’approvazione di un Accordo di Programma circa l’ampliamento del Centro Commerciale Carosello.

Il PLIS dovrebbe, però, mantenere gli spazi aperti tra le conurbazioni locali venendo nel tempo ad assumere le caratteristiche di un parco metropolitano in gran parte aperto alla fruizione pubblica, così da migliorare la vita della cittadinanza. Gli atti d’indirizzo delle due amministrazioni sono in netto contrasto con le finalità istituzionali del PLIS legate anche alla conservazione dei corridoi ambientali tra Martesana, Villoresi e Molgora.

plisLa mappa evidenzia i perimetri dei parchi esistenti e in ampliamento entro il sistema degli spazi aperti dell’est milanese.

L’ampliamento del centro commerciale si incunea proprio del corridoio ecologico di connessione fra gli ambiti PLIS della Media Valle del Lambro e del Molgora.

Si tratta del tradimento di uno capisaldi culturali del PGT che mirava alla conservazione delle aree agricole o verdi, ritenendole indispensabili fattori di conservazione del delicato equilibrio fra le aree urbanizzate e quelle rurali.

2 commenti

  1. psergioit

    Vorrei far notare che si tratta di tradimento ben preordinato con “pedinamento” della preda sistematico, anche per il triangolo delle Bermuda che presenta correlati al Parco Aironi. Altro che improvviso a partire dl 30 maggio scorso. Basterebbe esaminare le controdeduzioni alle osservazioni al deposito del PGT adottato nel maggio 2010 – poi emendato e approvato nell’ottobre successivo – per rendersene conto, Non è un tradimento fine a se stesso per ingannare gli altri ma, passatemi il termine, anche un auto-inganno. Si respinge un’ osservazione della Proprietà dell’area presentata congiuntamente a Carosello (!) per l’ampliamento delle attività “commerciali” (in tutte le direzioni) e per fare bella figura quali difensori del consumo del suolo e poi, scientemente, si tolgono vincoli maggiori per rendere l’area dello svincolo (le Bermuda) a semplice terreno agricolo, già sapendo che saranno poste solo al servizio del Carosello-Commercio e quindi ideologicamente commerciali. Per di più, attraverso la 1° variante al PGT , indovinate con che titolo: “Commerciale” e che non riguarda le aree in discussione. Ma i Cernuschesi hanno la memoria corta, cortissima. E il diavolo ….

    • benecomunecernusco

      la risposta negativa data dall’amministrazione all’osservazione sul PGT sulla destinazione d’uso dell’area di ampliamento è proprio uno dei rilievi che il comitato ha espresso alla Regione contro l’accordo di programma. L’eliminazione delle aree dal PLIS è in netta contraddizione con gli indirizzi del PGT.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook