#Caroselloleaks: un ampliamento che non sta in piedi

Schermata 2015-01-13 alle 18.50.56E così il grande progetto di ampliamento del centro commerciale Carosello con affaccio diretto sul lago degli Aironi non ha alcun supporto tecnico che ne testimoni la compatibilità geologica e geotecnica.

Alla richiesta di informazioni ambientali inviata dal comitato Bene Comune Cernusco è arrivata ieri la risposta dalla regione: di fatto la Eurocommercial ha negato l’autorizzazione a divulgare il materiale presentato in audizione della IV commissione “adducendo l’incompletezza degli studi e dei progetti presentati”.

Lettera Comitato Bene Cernusco

In effetti, a giudicare dai documenti consegnati ai componenti la commissione attività produttive, gli “studi ed i progetti” sono davvero poveri ed incompleti (vedi foto sottoriportate) e ci chiediamo come sia possibile che un progetto da milioni di euro non abbia a supporto neppure lo studio geologico con indicazioni sulla tenuta del fronte di scavo su cui si impianterebbe la nuova costruzione.

Nella nostra richiesta di informazioni avevamo sottolineato come il fronte di escavazione su cui si collocherà tale struttura fosse un’area vulnerabile in relazione alla sua stabilità, soggetta a potenziali effetti di amplificazioni sismiche che si possono produrre nelle zone di ciglio corrispondenti ai bordi della cava dismessa.

Ora, se è venuto in mente a noi chiederci se l’ampliamento sta in piedi (letteralmente) com’è possibile che la stessa domanda non se la ponga l’amministrazione coinvolta? E, in ogni caso, stentiamo a credere che l’Eurocommercial investa milioni di euro senza verifiche preliminari di fattibilità. Oppure, come al solito, poiché la geologia viene sempre dopo, ci si preoccupa prima di altri aspetti e, solo in un secondo momento, se ne valuteranno gli aspetti ambientali, geologia compresa.

In ogni caso l’amministrazione di Cernusco non può più limitarsi a valutare i soli aspetti economici ed occupazionali del progetto – per altro di sola parte Eurocommercial – ma deve finalmente  richiedere e DIVULGARE i progetti e gli studi VERI, dai quali poi si potrà realizzare la valutazione dei costi esterni legati a impatti ambientali, impronta ecologica, consumo del suolo, incidenze epidemiologiche, relazioni geologica e geotecnica.

Ulteriori dinieghi sarebbero non farebbero gli interessi della nostra comunità, ma sarebbero solo segno di collateralismo.

documento di Eurocommercial p. 1 - credits: V. Mantegazza

documento di Eurocommercial p. 1 – credits: V. Mantegazza

documento di Eurocommercial p. 2 - credits V. Mantegazza

documento di Eurocommercial p. 2 – credits V. Mantegazza

1 Comment

  1. Non solo solo gli aspetti costruttivi (staticità, pilastri, fondazioni, profonde palificazioni, ecc.) a non far <> Carosello. Ormai NON STA PIU’ IN PIEDI ed è roba da macero, la carta straccia e l’obbrobrio dell’Atto d’Indirizzo, le cui <> composte di cemento depotenziato si sbriciolano al colpo mortale e totale crollo per il <> del cambiamento delle carte in tavola da parte direttta dello stesso Operatore. Chiunque avesse fatto una cosa del genere, improvvisa e irrispettosa, sarebbe stato immediatamente espulso da ogni tavolo democratico. Una vergogna, mai abbastanza denunciata, che mette in ridicolo Enti e Istituzioni a cui, evidentemente, piace questo stato.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Connect with Facebook

*