Riportiamo di seguito le osservazioni inviate il 25.01.2017 al Comitato di Gestione del PLIS Est delle Cave da parte delle associazioni che fanno parte del Forum consultivo di partecipazione.

A seguito della comunicazione n. 62522 del 20.12.2016 con cui si trasmetteva la bozza del regolamento del Forum Consultivo di Partecipazione del PLIS Est delle Cave come associazioni componenti il Forum rileviamo quanto segue come notazioni preliminari:

  • non siamo mai state coinvolte nella definizione dello strumento regolamento dell’ambito di partecipazione del PLIS Est delle Cave facendo così venir meno l’assunto preliminare della partecipazione come connotazione guida del Forum consultivo;
  • veniamo ora chiamate ad esprimere un parere su una bozza che delinea già un assetto volto a ridurre sempre di più gli spazi della cittadinanza, perdendo così l’occasione per rimettere al centro il coinvolgimento delle comunità nella vita del parco;
  • tali modalità operative confermano come la gestione del parco sia rivolta al solo versante amministrativo e priva di volontà di dar voce al civismo organizzato presente sul territorio.

Per quanto riguarda il merito della bozza segnaliamo:

  • le funzioni del Forum rispecchiano quelle previste dalla convenzione che non prevedono alcuna capacità d’incidenza da parte delle associazioni, rendendo di fatto inutile la loro presenza in quest’organismo dove le rappresentanze tecniche ed istituzionali dei comuni – già presenti negli altri organismi – risultano preponderanti. Andrebbe quindi completamente ripensata nella convenzione la rappresentanza di questo ambito, riservandola al solo civismo organizzato insieme alla ridefinizione dei poteri attribuiti;
  • in ogni caso, a convenzione invariata, nella bozza proposta solo il Presidente del Parco può convocare il Forum, mentre andrebbe prevista la possibilità di convocazione anche da parte delle associazioni e/o delle altre componenti;
  • l’elezione di un coordinatore del Forum con funzione di raccordo con il comitato di gestione riduce ancora di più la possibilità di interlocuzione da parte delle associazioni dal momento che, per come si evince ora dalla bozza, tale figura potrebbe essere una qualsiasi delle parti componenti il Forum, quindi non necessariamente un rappresentante delle associazioni;

Al momento nel Forum consultivo sei sono i componenti che arrivano dalle associazioni, laddove quelli provenienti dagli organismi tecnico-istituzionali sono più di venti (due consiglieri comunali per comune, sindaci, comitato tecnico). Quindi è l’eccesso di rappresentanza tecnico-amministrativa in quest’ambito che deve essere ripensato nella convenzione, come già segnalato al punto 1);

Pertanto la nostra proposta è che le componenti amministrative si facciano parte attiva per una revisione della convenzione in tal senso;

  • dalla bozza non è chiaro se i componenti il Comitato di gestione ed il comitato tecnico, che possono partecipare alle sedute del Forum, abbiamo diritto di voto o solo di tribuna.
  • per come è definito dalla convenzione, il Forum non è un ambito decisionale, ma solo “consultivo” per l’indicazione al comitato di gestione di proposte e pareri rispetto ai quali comunque non sono previsti i criteri con cui si definirebbero priorità ed indirizzi.

Cogliamo inoltre l’occasione per ribadire la nostra contrarietà al bilancio proposto nella seduta del 14 dicembre scorso dal momento che i fondi dedicati (17.280 euro) si limitano a coprire le sole spese amministrative senza prevedere risorse per alcun tipo di progetto.

Rileviamo infine che non è stata recepita neppure la richiesta, espressa come associazioni nella lettera inviata ai sindaci lo scorso anno, di armonizzare gli strumenti urbanistici delle aree contigue fra i diversi comuni in modo da renderli omogenei rendendo così inefficace pure la sola gestione amministrativa del parco.

ACEA Onlus, Amici del Parco Medio Lambro, Comitato Bene Comune Cernusco, Forum Ambiente Area Metropolitana Parco Est delle Cave, Legambiente Adda Martesana, WWF STL Martesana Onlus